Federarchitetti: La maggioranza dei delegati ha votato CONTRO la compensazione e pagamento tramite F24

La maggioranza dei delegati ha votato CONTRO la compensazione e pagamento tramite F24…
la mail:
Cari Colleghi,

in qualità di Presidente della Sez. Territoriale di Milano di Federarchitetti, desidero informarvi circa la situazione che si è venuta a creare sul tema della compensazione tra crediti fiscali e contributi previdenziali.

Federachitetti di Milano, insieme con il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Milano (che predispose ed inviò la richiesta in accordo con i Delegati InarCassa di Milano), si è adoperata affinchè fosse inserito all’Ordine del Giorno del Comitato nazionale dei Delegati il tema della compensazione dei crediti fiscali con i contributi dovuti ad InarCassa, così da poter attuare quanto disposto dal D.M.10/1/2014 (Pubbl. Gazz. Uff. 21/01/2014).

Il nostro Delegato Arch. Rita Bernini durante il CND del 27 Marzo scorso fece, a tal proposito, un intervento affinchè InarCassa desse specifiche informazioni in merito alla possibilità di adozione di tale metodologia. Così, congiuntamente con istanze analoghe presentate da altri Delegati, Associazioni ed iscritti, si sono create le condizioni necessarie per inserire tale argomento dal punto 13 dell’Ordine del giorno del Comitato dei Delegati che si è tenuto a Roma il 26 e 27 Giugno scorsi.

Purtroppo sono costretto a comunicarvi che la maggioranza dei Delegati presenti al Comitato ha votato per negare ad Ingegneri ed Architetti liberi professionisti la possibilità di usufruire di tale opzione motivando tale scelta, nella maggioranza degli interventi a sfavore, con il presunto maggior costo dell’F24 rispetto al MAV ed all’eventualità che lo Stato non provveda a girare ad InarCassa gli importi compensati.

Federarchitetti Nazionale ha subito predisposto ed inviato una lettera al Presidente di InarCassa con la quale chiede di riproporre l’argomento all’Ordine del Giorno della prossima adunanza al fine di proporre una modifica del Regolamento in recepimento del suddetto Decreto Ministeriale.

I Delegati di Milano appartenenti a Federarchitetti si batteranno affinchè tale opportunità prevista dal D.M.10/1/2014 sia concessa a tutti gli Architetti ed Ingegneri liberi professionisti.

Nella speranza che tutti Voi appoggerete le iniziative che come Federarchitetti di Milano predisporremo, inviamo cordiali saluti.

Il Presidente

Arch. Carlo Borgazzi Barbò