Marco Lombardini

Architetti Roma

Elezioni Inarcassa 16-20 marzo 2020  

Gentile collega,  

Sono l’arch. Marco Lombardini, attuale Delegato Inarcassa per gli architetti della provincia di Roma e pronto ad affrontare grazie al tuo aiuto il nuovo quinquennio 2020-2025.

Un pò di storia: solo poche righe per raccontarti chi sono.

Nel 2012, a seguito della riforma previdenziale, insieme ad altri colleghi architetti e ingegneri di tutta Italia, ci riunimmo in un movimento spontaneo da cui nacque l’associazione “iNarcassa iNsostenibile” della quale fui nominato Presidente.

L’obiettivo dell’associazione era duplice: da una parte diffondere la cultura previdenziale fuori dai canali ufficiali, e dall’altra portare avanti le istanze a tutela di tutti noi iscritti.
Nel 2015, a tal fine, insieme a tanti altri colleghi che si resero disponibili in tante Provincie, presentai la mia candidatura come Delegato e riuscii ad essere eletto

In questi 5 anni ho lavorato continuativamente su due fronti:

Come Presidente dell’associazione confrontandomi in modo continuo con i colleghi e le diverse problematiche legate alla previdenza ed alla professione, costruendo reti con altre associazioni di professionisti e sindacati, scrivendo articoli sui temi previdenziali, partecipando a dibattiti e convegni.
come Delegato dentro Inarcassa, trasformando le difficoltà espresse dai colleghi in proposte costruttive e migliorative all’interno del Consiglio Nazionale Delegati, presentando mozioni, emendamenti, preparando interventi esplicativi e soprattutto esprimendo un voto libero.
 
Tutto questo lavoro è stato pubblicato costantemente, sia sul sito dell’associazione Inarcassa Insostenibile sia sulla nostra pagina facebook:

 

Perchè votarmi
 
La mia non è una candidatura casuale: è il frutto di un lavoro personale e collettivo costante sui temi previdenziali.
 
In questi 5 anni abbiamo ottenuto
 
  • 1. Abbattimento delle sanzioni sui ritardi di pagamento dei contributi
  • 2. Abbattimento reddituale per ottenere la pensione di invalidità
  • 3. Contributo di paternità
  • 5. Difesa della rivalutazione del montante contributivo dell’1.5%
  • 6. Voto elettronico
  • 7. Pagamento Inarcassa e compensazione attraverso F24
 
L’attività del delegato è una attività di servizio. E non solo nel rispondere al singolo iscritto ed alla sua immediata problematica con inarcassa. E’ un lavoro di responsabilità  finalizzato a migliorare le condizioni di tutti gli iscritti, e, in particolare, di quelli con maggiori difficoltà, sulla base di un pricipio chiaro: non esiste sostenibilità dell’ente senza un’adeguata sostenibilità degli iscritti.

I nostri obiettivi
 
  • 1. Accesso e adeguatezza della pensione minima
  • 2. Continuità previdenziale per chi passa di continuo da libero professionista a dipendente.
  • 3. Welfare integrativo adeguato alle necessità dell’iscritto
  • 4. Maggiore trasparenza nel rapporto Ente – Delegati – Iscritti
  • 5. Revisione degli obblighi contributivi.
  • 6. Riesame dei debiti pregressi e valutazione di possibili interventi.
  • 7. Migliore equità  e solidarietà intergenerazionale

per informazioni su come votare